Startup
bandyer videocomunicazione

Bandyer: la videocomunicazione sul web che rende più semplice ogni contatto

Integra facilmente tutti i tools di videocomunicazione: chat, videoconferenza e collaborazione direttamente sul tuo sito e app, comunica con i tuoi clienti e ingaggia i tuoi prospect. Ecco la storia di Bandyer.

Cinque giovani italiani e un traguardo ambizioso: la Silicon Valley. È lì che il sogno di Bandyer ha cominciato a prendere forma. È il 2015. Filippo Rocca, insieme a 4 visionari si sposta in America per studiare la tecnologia WebRTC con l’obiettivo di rendere la videocomunicazione semplice come fare una telefonata. Dopo un breve periodo negli USA e un benchmark con il mercato italiano, tornano in Italia per portare innovazione e introdurre sul mercato un prodotto nuovo e altamente competitivo. Oggi infatti, la soluzione di Bandyer è unica nel suo genere in Italia, offrendo un sistema in cloud personalizzabile, che fa del suo cavallo di battaglia la sua componente di integrazione verticale all’interno di strutture e piattaforme aziendali già esistenti, portando valore aggiunto al sistema.

bandyer videocomunicazioneOggi Bandyer è la Startup italiana che abilita un canale di comunicazione diretta tra le aziende e i loro clienti finali, sviluppata in tecnologia WebRTC è una soluzione sicura e molto innovativa. A differenza delle piattaforme note sul mercato non utilizza un applicativo, ma lavora esclusivamente via web da browser: basta cliccare un link per connettersi in chiamata.

Con le REST Api e SDK di Bandyer, le aziende possono integrare tutti i tools di collaborazione e comunicazione direttamente all’interno dei propri siti web e app mobile, per abilitare un canale di assistenza e consulenza per i propri clienti e ingaggiare facilmente i prospects. Inoltre, Bandyer offre tutte le principali tipologie di comunicazione all’interno di un’unica soluzione: chat, videocall, videoconferenza e webinar collaborativi, senza installazioni di software aggiuntivi. “La sfida più grande- racconta Filippo Rocca- è stata quella di sopportare processi di vendita molto lunghi con continui investimenti e difficoltà da parte del team; sono i momenti in cui si lavora tanto per mantenere alto lo sviluppo senza che arrivino risultati.  Abbiamo sempre di più puntato nell’offrire la nostra tecnologia con un effort d’integrazione minimale per il cliente; ciò ci ha permesso di entrare in grandi realtà dove il costo per integrare una nuova soluzione è spesso uno dei driver principali di scelta. Questo ad oggi rende il nostro posizionamento unico in Italia ed è sicuramente il nostro più grande vantaggio competitivo oltre a riuscire ad avere un modello estremamente scalabile che permette di mantenere anche i costi di utilizzo bassi”.

La tenacia e la passione del gruppo sono stati premiati: oggi il team di Bandyer conta 11 persone. Ha inoltre vinto UniCredit StartLab come migliore Startup italiana digital 2017; è partner di TIM sul mondo UCC (Unified communication and collaboration), ha partecipato al Connext di Confindustria come Startup vincitrice della Call4Innovation e sta intessendo molti contatti commerciali con player importanti grazie alla molteplicità dei suoi casi d’uso.  Gli applicativi di Bandyer infatti possono essere utilizzati in tutti i settori, senza vincoli o limiti né d’utilizzo né geografici.

I successi, però, sono solo l’inizio di un percorso orientato alla crescita: la startup riesce a coprire molti dei settori interessati ad acquisire soluzioni di collaborazione integrata, quali il settore bancario, i servizi finanziari e l’assicurazione (BFSI) per la comunicazione con i clienti finali; energia e automotive per assistenza avanzata e istruzioni da remoto; e il settore pubblico e assistenza sanitaria, per collaborazione da remoto, formazione e video consulti. Il prodotto è in continuo sviluppo per incontrare le esigenze del mercato e dei clienti; il prossimo passo è l’interazione con la realtà aumentata. “I prossimi traguardi- conferma Filippo- sono una maggiore capillarità sul territorio italiano come la soluzione leader di mercato nella comunicazione audio, video e collaborativa integrata a siti web e applicazioni mobile per garantire la connessione tra l’azienda e tutti i suoi stakeholders”.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Startup

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

STARTUP INNOVATIVE: report trimestrale 2019 e nuove tendenze

È record per le 10mila startup innovative italiane. ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok