Consigli
SKILL4EQUITY_equity crowdfunding

Equity crowdfunding, cosa è?

Nato dall’evoluzione del crowdfunding tradizionale, dove i finanziatori del progetto sono in genere motivati dai premi, sconti o più in generale rewards che ricevono in cambio del proprio supporto al progetto, l’equity crowdfunding è una forma di finanziamento alternativa che consente alle società di poter raccogliere capitali online da soggetti privati.

I sostenitori diventano dei veri e propri investitori che contribuiscono alla raccolta, ottenendo in cambio delle quote partecipative dell’azienda. Luca Rossi, avvocato e mentor di Skill for Equity ci racconta come questa pratica si sta diffondendo anche in Italia.

Fino alle fine del 2017 l’utilizzo di questo strumento era limitato al settore delle startup, PMI innovative e veicoli di investimento specializzati in innovazione, ma a partire dal 3 gennaio 2018 con il Decreto Crescita 3.0, nuovo regolamento della Consob, anche le PMI tradizionali possono raccogliere fondi online attraverso le piattaforme di equity crowdfunding autorizzate in Italia.

Come funziona l’equity crowdfunding? L’azienda si registra all’interno della piattaforma che ha scelto per la propria campagna e inserisce tutti i dettagli relativi al proprio progetto, spiegando gli obiettivi e fissando il target di raccolta che dovrà essere raggiunto entro la data stabilita. Se l’importo viene raggiunto, l’impresa incassa gli investimenti e procede con il suo business plan, partecipando di fatto al rischio aziendale. Qualora non si arrivi al raggiungimento del target finanziario, gli investimenti non vengono finalizzati e di conseguenza sono restituiti ai donatori.

“Le piattaforme specializzate in equity crowdfunding pianificano delle campagne di marketing mirate così che il loro  oggetto venga divulgato in maniera virale – spiega Luca Rossi – il regolamento del Consob prevede che all’interno delle piattaforme l’investitore venga avvisato, tramite dei disclaimer, dei rischi legati ad una potenziale perdita del capitale versato, qualora l’azienda finanziata non raggiunga i risultati sperati. Questo strumento consente all’investitore di entrare nel mondo dell’innovazione, supportando dei progetti con alte potenzialità ma allo stesso tempo contenere i rischi investendo delle quote molto basse per evitare perdite importanti”.

L’equity crowdfunding ha origini americane ma è l’Italia l’unico paese che ha regolamentato questa forma di investimento, grazie alla progressiva diffusione della “cultura della condivisione” e al riconoscimento legislativo di questa forma di finanziamento da parte della ConsobCommissione nazionale per le Società e la Borsa. Le aziende che vogliono beneficiare di questo strumento devono soddisfare dei requisiti a livello societario regolati da aspetti legali, come verificare che lo Statuto consenta di effettuare questo genere di operazioni o che siano presenti delle clausole di covendita all’interno dello stesso.

Puntare sull’equity crowdfunding può rivelarsi una scelta vincente per favorire la crescita della propria impresa e renderla partecipata rispetto dal mercato. Dal suo avvio in Italia l’equity crowdfunding ha raccolto oltre 33 milioni di euro e nei primi sei mesi del 2018 ha più che raddoppiato gli investimenti rispetto agli ultimi sei mesi del 2017. Un modo quindi per misurare l’interesse dei potenziali investitori e mettere in discussione il progetto e il modello di business.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Consigli

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Open Banking: la nuova call for startup di Officina Mps

Officina Mps, il laboratorio permanente di Banca Monte ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok