News
obiettivi di sviluppo sostenibile

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Il 2030 si avvicina, a che punto siamo?

Mantenere la pace, ridurre le disuguaglianze, sconfiggere la povertà e la fame; assicurare a tutti la salute, un’istruzione di qualità, l’accesso all’acqua potabile e un lavoro dignitoso. Favorire l’utilizzo di energie rinnovabili e rendere le città sostenibili, favorire l’imprenditoria
e l’innovazione stimolando la produzione ed il consumo responsabili. Tutelare l’ambiente e lottare contro il cambiamento climatico; raggiungere la parità di genere e stimolare le partnership per il raggiungimento degli obiettivi.

Sono 17 gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile elencati nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità che i Paesi membri dell’ONU si sono impegnati ad attuare entro il 2030.
Si tratta di obiettivi ambiziosi che puntano ad un progresso sostenibile che porti ad un mondo senza fame, povertà né disuguaglianze.

A quattro anni dalla sottoscrizione dell’Agenda a che punto siamo?

A rispondere a questa domanda è Il “Rapporto Bertelsmann sullo Sviluppo Sostenibile 2019”, secondo il quale “L’impegno politico di alto livello nei confronti degli Stati non è all’altezza delle promesse storiche”. Sebbene molte Nazioni stiano compiendo notevoli
progressi verso la realizzazione degli obiettivi, in questo momento nessun Paese sembra in grado di raggiungerli per tempo, perché le politiche sostenibili che dovrebbero guidare lo sviluppo degli Stati, sono completamente mancanti o inadeguate.

Qual è il ruolo delle imprese nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile?

Ad approfondire la questione con un focus sull’imprenditoria è, invece, un altro studio: “The Decade to Deliver: A Call to Business Action”elaborato da Accenture Strategy e da United Nations Global Compact.  Il rapporto raccoglie i dati dal punto di vista delle imprese,  ntervistando mille CEO delle più importanti organizzazioni mondiali (tra cui duecento italiane).
I dati riportati non sono molto confortanti: sebbene la quasi totalità degli intervistati ritenga che la sostenibilità sia fondamentale per il futuro della propria impresa e l’81% si stia attivando per realizzare gli Obiettivi Globali, meno della metà degli intervistati sta attualmente gestendo il proprio business in un’ottica di sostenibilità.
La ragione principale di questa scelta è “l’assenza di uno stimolo di mercato” che renda conveniente virare verso un’attività sostenibile.
Un dato significativo è che la quasi totalità dei CEO intervistati, ritenga che le imprese possano avere un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile entro il 2030. Agli intervistati è stato, dunque chiesto quali siano le linee guida
che una leadership responsabile dovrà seguire per essere parte attiva del cambiamento.

Tre le indicazioni:

  •  I CEO dovranno ripensare in maniera intelligente la propria strategia, gli investimenti e le attività in un’ottica che non sia di sola remuneratività ma anche di sostenibilità;
  • dovranno cavalcare il cambiamento attraverso l’applicazione quelle nuove tecnologie che rendano i processi economicamente e socialmente sostenibili;
  • infine, dovranno impegnarsi personalmente per la sostenibilità e la promozione dell’economia circolare, guidando il cambiamento con autenticità e integrità.
Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Dalla Sicilia con furore. Le start up siciliane alla conquista di Smau

Una partnership consolidata quella che lega la Regione ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok