News
voucher innovation manager

Voucher innovation manager tempistiche e modalità di richiesta II PARTE

La settimana scorsa abbiamo parlato della figura dell’Innovation manager oggetto di un finanziamento a supporto delle aziende che decidano di avvalersene.

Adesso vediamo nel dettaglio le modalità per la richiesta del Voucher innovation manager.

 

Seppur non ci sia ancora una data precisa, è molto probabile che sarà nel mese di novembre, il “clic day” in cui le imprese potranno presentare domanda per il contributo.

Verosimilmente un mese dopo, a dicembre, lo stato erogherà alle aziende assegnatarie, un voucher concedibile in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013.

Il contributo massimo concedibile è differenziato in funzione della tipologia di beneficiario:

  •   Micro e piccole: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40 mila euro;
  •   Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25 mila euro;
  •   Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80 mila euro.

 Chi può beneficiare del Voucher innovation manager?

 Le imprese (o le reti di impresa composte da almeno 3 PMI) operanti su tutto il territorio nazionale che risultino possedere, alla data di presentazione della domanda nonché al momento della concessione del contributo, alcuni requisiti:

deve trattarsi di micro, piccola o media impresa, iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente, con sede legale (o unità operativa) in Italia; deve, inoltre, risultare in regola con il versamento dei contributi previdenziali.

 

Ai precedenti, si devono accompagnare alcuni requisiti negativi: non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’articolo 1 del Regolamento UE “De Minimis”, né essere destinataria di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231; non essere sottoposta a procedura concorsuale, fallimentare o di amministrazione controllata ed equipollenti; non aver ricevuto aiuti dichiarati incompatibili con il Mercato Comune dalla Commissione Europea.

 

Quali saranno le spese ammissibili a finanziamento?

 Le spese ammissibili a finanziamento sono quelle sostenute dalle imprese a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.

Inoltre, la consulenza dovrà essere finalizzata alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa (o della rete di imprese) attraverso l’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0 al quale vi rimandiamo per la descrizione dettagliata delle attività [LINK]

Gli incarichi manageriali possono inoltre indirizzare e supportare i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali, attraverso:

  •   l’applicazione di nuovi metodi organizzativi che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell’impresa;
  •   l’avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non, alla partecipazione al Programma Elite, all’apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nel private equity o nel venture capital, all’utilizzo dei nuovi strumenti di finanza alternativa e digitale quali il crowdfunding .

Le specifiche circa contenuto e finalità delle prestazioni consulenziali, nonché durata e compenso, devono risultare da un contratto di consulenza sottoscritto successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione al contributo.

 

Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale 

 

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Il 2030 si avvicina, a che punto siamo?

Mantenere la pace, ridurre le disuguaglianze, sconfiggere la ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok