Startup
trovabando

Trovabando, la guida nel labirinto delle agevolazioni per imprese

Resvalue, startup fondata nel 2014 da un team di docenti del dipartimento di Studi Aziendali dell’Università degli Studi Roma Tre e da alcuni consulenti aziendali: David Pelilli, Lucia Marchegiani, Michela Marchiori e Daniele Previati.
Questo è il team che ha dato vita a Trovabando con l’obiettivo di aiutare PMI, startup innovative e aspiranti imprenditori a trovare fondi europei, bandi ed agevolazioni pubbliche a cui partecipare per accelerare la propria crescita.

Più che un semplice portale di ricerca, Trovabando offre servizi di informazione sulle agevolazioni pubbliche a cui un’impresa può partecipare, operando una verifica dei requisiti in tempo reale e restituendo un report personalizzato. 

Il modello di business di Trovabando a due anime

La prima prevede l’acquisizione diretta online di clienti, come imprese e ditte, commercialisti e consulenti di finanza agevolata che acquistano i nostri report.

La seconda è rivolta ai soggetti del mondo bancario e finanziario, che utilizzano la nostra piattaforma per migliorare l’efficacia commerciale delle soluzioni di finanza agevolata proposte ai loro clienti. In questo caso, di norma integriamo la nostra soluzione sui loro sistemi IT per massimizzare il valore aggiunto offerto dal nostro servizio.”

Quali sono le difficoltà più ardue da superare dopo la prima fase di lancio? 

“Il lancio di un servizio innovativo è sempre accompagnato da una certa dose di incertezza, che coinvolge tutti gli stakeholder dell’azienda.
Le prime difficoltà sono state connesse all’individuazione della migliore strategia di acquisizione, che abbiamo affinato nel tempo.
La sfida successiva è stata l’apertura al mondo del large corporate.

Dal punto di vista degli impatti operativi, questo ha implicato un ripensamento delle logiche organizzative interne, focalizzando l’attenzione allo sviluppo commerciale e tecnico, teso a soddisfare le esigenze di organizzazioni più grandi e complesse della nostra.
Per noi è stato un passaggio naturale, poiché già in passato il team ha avuto esperienze di lavoro e di consulenza all’interno di queste realtà e questo aspetto, unito alla profonda conoscenza del settore bancario e finanziario, ci ha permesso di qualificarci subito positivamente come fornitori affidabili e capaci.

Dal punto di vista del fundraising, tema assai rilevante per il mondo delle startup, abbiamo scelto finora la strada dell’autofinanziamento dei soci e della cassa generata via via dal fatturato. Questo ci è costato un po’ di più in termini di accelerazione del business, ma ora ci troviamo in una condizione migliore, con una prospettiva di sviluppo consolidata e credibile. Possiamo in questo modo dimostrare che il progetto Trovabando poggia su solide basi operative e di business”.

 Uno sguardo al futuro tra progetti e nuovi obiettivi

“Abbiamo intenzione di consolidare lo sviluppo dell’offerta di servizi per il settore bancario, dal quale abbiamo ricevuto una risposta molto positiva.
E’ previsto uno sviluppo ulteriore del servizio, anche in logica internazionale.
Da questo punto di vista un supporto finanziario esterno ci permetterà di portare a termine alcuni miglioramenti tecnici alla piattaforma oltre che sostenere in maniera adeguata lo sviluppo commerciale del servizio. L’obiettivo è quello di costruire un servizio unico e ad alto valore aggiunto, in grado di migliorare il funding agevolato degli investimenti delle imprese europee: credo che il nostro servizio possa rappresentare uno strumento per convincere gli imprenditori italiani a investire di più e a creare, con maggiore serenità, nuovi posti di lavoro.”

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Startup

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Dalla Sicilia con furore. Le start up siciliane alla conquista di Smau

Una partnership consolidata quella che lega la Regione ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok