Startup
volareweekend

VolareWeekend – la  passione per i viaggi si fa business

Tre giovani milanesi ed una comune passione per i viaggi: è così che Ciro Chierchia, Carmelo Crea e Sandro Trapella danno vita a VolareWeekend, il motore di ricerca per la prenotazione di voli e hotel che ambisce a rivoluzionare il settore.
VolareWeekend confronta i voli e gli hotel offerti da agenzie di viaggio on line: cosa lo rende diverso dagli altri motori di ricerca?

La logica delle ricerche. Il sito, infatti offre, infatti, diverse opzioni di ricerca che consentono un’enorme flessibilità. Le variabili, combinabili tra loro, possono essere le classiche data e destinazione, oppure il budget, le attività che si intende svolgere o i propri interessi.

 

  1.   Prima opzione: l’utente ha deciso destinazione e date, quindi sta cercando il mezzo e/o l’alloggio più conveniente;
  2.   Seconda opzione: l’utente ha deciso quale sarà la meta ma non le date in cui viaggiare, chiede dunque al motore di ricerca, di aiutarlo a trovare le date più convenienti;
  3.   Terza opzione: l’utente sa quando viaggiare ma non ha una meta predeterminata. Questa è l’opzione dedicata a chi ha delle disponibilità prevedibili (i week-end, per esempio) e cerca delle idee per una destinazione. Usando delle parole chiave come “mare”, “arte” o “vino”, si può indirizzare la ricerca verso un’area di interesse che corrisponda a quello che si vorrebbe fare;
  4.   Quarta opzione: l’utente vuole lasciarsi ispirare sia sulla meta che sulle date. Anche in questo caso le chiavi di ricerca possono aiutare ad individuare la meta in base a quello che ci si aspetta dalla vacanza.
  5.   Quinta opzione, la più fantasiosa e per molti anche la più utile: “Non ho un euro” che incarna la sfida principale di VolareWeekend: accontentare tutte le tasche.

 

Grazie ad un blog ricco di suggerimenti, un forum dedicato e degli alert a cui iscriversi, VolareWeekend mostra di essere più che un semplice motore di ricerca, ma un vero e proprio portale di riferimento per i viaggiatori.

 L’idea di business la apprendiamo dagli stessi fondatori:

“VolareWeekeend nasce dalla consapevolezza di un disallineamento tra domanda e offerta e dalla supposizione che una parte consistente degli utenti che rinuncia all’acquisto, in realtà potrebbe essere disposto a variare i vincoli standard di cui impongono attualmente le OnLine Travel Agency e gli altri motori di ricerca (date e destinazione) purché venga rispettato il vincolo primario di budget, tendenzialmente inderogabile per i più”

Qual è il Business Model di Volare Weekend?

“In primis VolareWeekend guadagna dalle fee sui voli venduti che le agenzie viaggio cedono al sito; in secondo luogo pubblicità su blog e sito, vendita di servizi accessori (noleggio auto, hotel di lusso, taxi privati) secondo lo stesso principio dei voli”

 

Uno sguardo al futuro: quali sono le prossime sfide?

“Il miglioramento continuo della user experience e della brand awareness”.

Share this Story
Load More Related Articles
Load More By Redazione
Load More In Startup

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Voucher innovation manager tempistiche e modalità di richiesta II PARTE

La settimana scorsa abbiamo parlato della figura dell’Innovation ...


La prima community per aziende e professionisti che utilizzano il work for equity per la remunerazione delle collaborazioni professionali. Entra in Skill4Equity

Facebook

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Se prosegui nella navigazione del sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi di più Ok